Diese Seite drucken

Storia della città

Stadtlohn
I reperti - risalenti all´epoca preistorica e a quella detta della “storia antica” - ritrovati a Stadtlohn e nei dintorni sono la concreta testimonianza di quanto l´insediamento sia risalente nel tempo. A riguardo, il monumento più importante, e ancora conservato, è la trincea carolingia, a Bockwinkel, risalente all´ottavo/nono secolo.

St.-Otger-Kirche
La chiesa di St. Otger, considerata una delle più antiche chiese parrocchiali della zona del Münsterland, trae origine dalla “corte amministrativa” (Amtshof) del principe-vescovo di Münster. Questo Amtshof, adiacente alla zona nota con il nome di Lohn, era situato nell´odierno territorio comunale e fu dotato, prima della metà del 12esimo secolo, di una fortezza murata e di un fossato circolare. L´amministrazione della roccaforte fu affidata alla famiglia “von Lohn”, che disponeva di grandi proprietà anche nella confinante Olanda. Attorno alla chiesa e al castello si formò l´insediamento, il cui nome “Lohn” si estese prima a Nordlohn e, a poco a poco, divenne il nome con cui indicare l´intera città, appunto Stadtlohn.

La famiglia Lohn si estinse nel 1316, e alcuni Signori di Ahaus (città confinante) presero in consegna, come eredità, parti della proprietà, che nel corso dello stesso anno vendettero ai vescovi di Münster. La prima menzione documentata del nome Stadtlohn risale al 1389: da ciò possiamo dedurre che, da quel momento in poi, potesse vantare diritti, seppur limitati, di città.
La città, protetta da bastione e fossato, venne danneggiata, a più riprese, nelle guerre del 16esimo e 17esimo secolo. Nelle vicinanze della città - precisamente a Lohner Bruch- ebbe luogo, il 6 agosto 1623, una battaglia decisiva fra il generale imperiale Tilly e il duca Christian von Braunschweig, che venne vinta dal primo. Già in precedenza, nell´anno 1611, quasi l´intera città fu devastata da un incendio. La situazione generale convinse i cittadini, nel 1629, a ridurre, per motivi strategici, l´estensione della città.

Fino all´anno 1800, Stadtlohn era una città in prevalenza agricola, i cui abitanti esercitavano un mestiere e, contemporaneamente, coltivavano la terra e allevavano bestiame. Nel corso del tempo, tra le attività esercitate raggiunsero un particolare livello la bottega di ceramiche e lo stabilimento tessile (dove veniva prodotto il lino). Le ceramiche di Stadtlohn trovarono i loro acquirenti nel Münsterland stesso e nella vicina Olanda. Entrambi questi “rami” economici sono tutt´ora presenti nella città, e il settore tessile, nel periodo dell´industrializzazione, si è trasformato in industria tessile, e fino al 1945 ha costituito il fondamento principale dell´economia locale.

Nel marzo del 1945 la città venne quasi completamente distrutta da incursioni aeree, e molti cittadini trovarono la morte. Della vecchia Stadtlohn non è rimasto molto: oltre ad alcune abitazioni del 19esimo secolo, una “cappella del pellegrinaggio”, considerata il più antico edificio. La cappella, costruita nel 1965 e ampliata nel 1738 circa, è chiara testimonianza del significato che Stadtlohn ha avuto per molti anni come luogo di pellegrinaggio.

Nel dopoguerra, Stadtlohn è diventata una cittá industriale ben strutturata, dove non mancano comunque gli spazi verdi, a disposizione della cittadinanza. A Stadtlohn possiamo trovare, oltre all´industria tessile, anche importanti ditte attive nel settore del legno e del metallo.
Piú del 50% di tutti coloro che esercitano una professione a Stadtlohn, sono impiegati nel settore secondario, ovvero nell´ambito dell´industria. Oltre a quanto detto, è presente un´ampia offerta di posti di lavoro nei settori dell´artigianato e delle professioni, del commercio e della prestazione di servizi. Nel progetto di sviluppo del Land Nordrhein- Westfalen (abbreviato NRW), Stadtlohn è considerato uno dei luoghi principali, in quanto identificato come punto focale per la cura e l´assistenza di circa 50000 abitanti.

Kindergarten
Mentre nel 1900 la cittá di Stadtlohn contava circa 2.750 abitanti, e nel 1950 circa 6.700, oggi il loro numero è superiore a 20000 - incluse le comunitá inserite dal 1969 nella parrocchia di Stadtlohn -, e vivono in prevalenza nelle nuove zone residenziali dell´incantevole paesaggio del Münsterland occidentale. Negli anni scorsi, sono stati effettuati molti investimenti per quanto riguarda le scuole materne, gli edifici scolastici in generale e gli impianti per lo sport ed il tempo libero.

A tutt´oggi ci sono a Stadtlohn 8 scuole materne, 5 scuole elementari, una scuola per il sostentamento e l´aiuto a persone con problemi di apprendimento, 2 Hauptschulen (scuola professionale che comprende cinque anni dopo la scuola elementare), 2 Realschulen (scuola secondaria inferiore che dura sei anni), 1 Gymnasium (scuola superiore che comprende gli anni dalla fine della scuola elementare fino alla maturità classica, linguistica o scientifica), 1 scuola di musica, una Volkshochschule (universitá popolare) e una scuola d´avviamento professionale. Altre scuole secondarie, nei vicini comuni di Ahaus e Borken, sono comodamente raggiungibili in autobus.

Per l´attivitá sportiva e l´organizzazione del tempo libero sono a disposizione una piscina scoperta riscaldata, una piscina coperta, 2 grandi impianti sportivi, 16 campi da tennis, un campo da tennis coperto, 2 impianti per cavalcare al chiuso, 2 palestre e capannoni polivalenti, un centro per la pratica del judo, un centro per la gioventú (“Treff”) e tre centri parrocchiali. A Stadtlohn-Wenningfeld si trova un aerodromo per il volo sportivo e a vela: la struttura si è notevolmente sviluppata negli ultimi anni, divenendo un fattore economico di grande rilevanza, soprattutto per i servizi charter, la scuola di volo e la presenza di un hangar.
La “Stadthalle”, con i suoi 800 posti circa, è il punto focale della vita culturale e sociale della cittá. Il luogo d´incontro “Haus Hakenfort” viene utilizzato dalle associazioni e circoli locali, dalle istituzioni pubbliche e dalle “Nachbarschaften” (cioè i gruppi “di vicinato”, costituiti tra vicini di casa che vi vogliano aderire) per riunioni, sedute, corsi, mostre, concerti e altre manifestazioni culturali. Presso la “Haus Hakenfort” ha sede anche l´Ente per il turismo, che offre numerosi programmi per le vacanze ed il tempo libero.

Una particolare attrazione di cui la cittá è dotata è il “Losbergpark”, un vasto parco provvisto di molte strutture sportive al suo interno. Vengono offerte numerose possibilità di organizzazione del proprio tempo libero, tra cui minigolf, bocce, giochi con la palla, prati calpestabili, parchi giochi per bambini, campo di pallacanestro, pista per pattini a rotelle, pista per lo skateboard, ping-pong, tennis, un poligono di tiro per i tiratori sportivi e una piccola pista per i bambini. Lo “Spieker” (sala polivalente) può essere affittato da associazioni, circoli e “Nachbarschaften” (vedi sopra, ndr), e si è rivelato molto utile anche come luogo dove organizzare feste familiari, compleanni, etc… L´intatto e grazioso paesaggio dei dintorni, con boschi, prati e campi, invita a prolungate camminate su sentieri ben contrassegnati e a lunghe corse in bicicletta su piste ciclabili di notevole estensione e in ottimo stato di manutenzione.

Per l´assistenza sanitaria della popolazione sono a disposizione un ospedale specialistico con 156 posti letto e 6 farmacie. Sono inoltre attivi molti medici di base, medici specialisti e dentisti.

A Stadtlohn sono presenti diverse associazioni sportive per quasi tutti i tipi di sport, cori, orchestre di strumenti a fiato, associazioni dei tiratori a segno, una compagnia per l´organizzazione degli eventi carnevaleschi e molte altre Associazioni e Compagnie.
Alla vita sociale viene data molta importanza, considerando come punto di partenza il presupposto che per ogni nuovo cittadino dovrebbe essere facile fare in poco tempo nuove conoscenze con altre persone, per sentirsi - il più presto possibile – come a casa propria.